Article Manager


I Bronzi di Riace sono stati clonati




Testa clonata del Bronzo di Riace della Statua A
(esperimento effettuato a Francoforte nell'anno 2013)

Museo Liebieghaus - Francoforte (Germania)


(photo by Joseph Caristena)

>>> http://www.liebieghaus.de


Durante un recente viaggio a Francoforte - Germania nel mese di novembre 2014  ho visitato il museo di Liebieghaus.

Avevo letto il comunicato stampa del museo pubblicato nel mese di maggio 2013 sulla clonazione perfetta della testa della statua "A" dei bronzi di Riace e per questo motivo mi sono recato presso il museo per scoprire questo affascinante esperimento di clonazione moderna. Infatti, Vinzenz Brinkmann, uno dei massimi esperti al mondo di scultura e policromia dell’antichità,  nell'agosto del 2012 era arrivato a Reggio Calabria  con una strumentazione tecnologica ad altissima precisione,   per effettuare la scansione di ogni millimetro di quel volto bellissimo che avrebbe infine riprodotto, per restituirlo così come si mostrava 2500 anni fa.

Prima di recarmi presso il museo, avevo semplicemente inoltrato qualche giorno prima alla direzione scientifica del museo la data prevista del mio arrivo con una posta elettronica. Sono stato accolto molto bene dalla direzione scientifica del museo che aveva sempre un bellissimo sorriso che sprigionava gioia ed entusiasmo al visitatore, rendendo l'ambiente accogliente.

In particolare la P. Bausch non vedeva l'ora di mostrare una delle opere più visitate del museo, la statua "A" perfettamente clonata dei bronzi di Riace.



Non credevo ai miei occhi ! Sembrava paradossale vedere una replica identica all'originale in tutti i suoi dettagli con l'aggiunta anche dei colori originali e con l'elmo corinzio (mancante nell'originale).



Il colore della pelle (secondo la mia personale opinione) mi sembrava troppo scuro.

Arrivare ad un simile livello di perfezione anche nei minimi dettagli millimetrici (anche sino al micron), richiede non solo una strumentazione scientifica con una tecnologia di scansione ad altissima precisione, ma anche una approfondita conoscenza delle tecniche di modellazione e di manipolazione dei materiali (trattandosi di bronzo e di altri componenti).  Inoltre, bisogna ovviamente anche entrare in possesso del file 3D della statua "A" (...e il file 3D viene generato da una scansione...).

I miei personali complimenti alla direzione scientifica del museo di Liebieghaus - Francoforte - Germania. Questo esperimento scientifico di clonazione moderna, rappresenta per la Germania un caso di successo delle strategie dinamiche e competitive di promozione culturale di un museo, mentre per quanto riguarda l' Italia ed in particolare del museo di Reggio Calabria, preferisco invece al momento non commentare su quanto accaduto "no comment", semplicemente perché non conosco la storia della clonazione della statua "A".

Ma alcune domande nascono spontaneamente nella mente del visitatore italiano.

Per esempio: 

Quali sono i vantaggi ed i benefici per il museo di Reggio Calabria?

Esistono royalties sull'immagine e sul merchandising?


Ovviamente, vedere una delle statue più prestigiose del patrimonio culturale italiano clonata ed esposta all' estero in un museo famoso,  spinge il visitatore italiano e ancora di più quello calabrese a fare una  semplice riflessione: "Perché é stato fatto ?".

Se l'identità culturale di una comunità locale, oggi, assume un ruolo strategico di gran lunga ben più importante rispetto a soli 10 anni addietro, ancora più strategico diventa la competizione culturale delle nazioni. La leva propulsiva dell' economia del nuovo millennio é rappresentata dal patrimonio culturale.

Non si tratta di creare un brand di una nazione (mi vogliono scusare tutti gli appassionati e studiosi di marketing e comunicazione), qui si tratta di saper veicolare in modo pervasivo e trasversale tutti gli elementi componenti di un patrimonio culturale immateriale che é in continua mutazione. Oggi, non esiste soltanto il furto digitale della identità umana, ma esiste anche la clonazione dei beni culturali.

Mentre si parla continuamente di spostamento o meno dei bronzi di Riace dal museo di Reggio Calabria all' Expo di Milano, appare un gruppo di interesse (ancora non meglio precisato) che riesce ad effettuare una delle operazioni di clonazione moderna più complessa,  difficile e costosa degli ultimi anni.

Oggi nel mondo detiene il potere chi riesce ad imporre non solo la propria identità culturale nazionale, ma anche quello di altri paesi.

"...la competizione culturale delle nazioni..."

Nel mondo sono in atto strategie massicce e massive di influenza e dominio culturale.



(photo by Joseph Caristena)

Francoforte by night
28 Novembre 2014
Joseph Caristena

...

No Comments Yet...

Leave a reply

Name: Required Field.
Email Address: Required Field. Not visible
Website:
Captcha Code: Required Field.
Comment: Required Field.