Redazione


Autore



CHI E' ?
Bella domanda.
Da dove vogliamo cominciare ?

LUOGO DI NASCITA
Toronto (Canada).

LINGUE
Inglese (Madre Lingua)
Francese
Italiano
Tedesco (una lingua da studiare assolutamente !)

STUDI
E' laureato in Economia Aziendale.

Ha frequentato due workshop estivi presso l' University of Toronto relativo al settore "Decisioni di investimento nei paesi in via di sviluppo".

Assiduo frequentatore del Marshall McLuhan Institute - University of Toronto.

E' stato invitato  dall' Accademia delle Arti di Berlino - Akademie der Künste - in qualità di autore e compositore di testi in inglese.

I testi sono stati tradotti in tedesco per il film
del regista berlinese Natasa Von Kopp chiamato "Future Works".
Un film che è stato distribuito nelle sale cinematografiche
a Berlino nel mese di Marzo 2013.

ESPERIENZE LAVORATIVE
Varie esperienze lavorative in aziende private in Italia e all' estero.

Ha lavorato come Project Manager nell’organizzazione
e ristrutturazione dei processi aziendali
(bpr - business process reengineering) per gestire il passaggio dall' ambiente cartaceo
a quello digitale (digital process driven).

E’ stato coinvolto in progetti di espansione aziendale come esperto di marketing internazionale.

E' stato membro di una delegazione diplomatica italiana governativa militare
per la cerimonia di commemorazione dei caduti di El Alamein - Egitto.

E’, inoltre, specializzato in project management ed in particolare sui programmi comunitari dell' UE.

Dal 2000 ricopre il ruolo di dirigente finanziario
(programmazione, pianificazione e controllo) nel Comune di Rizziconi (RC).

Dal 2002 ricopre anche il ruolo di responsabile IT (information technology).

E' keynote speaker (anche in lingua inglese) durante workshop organizzati
nel campo dell' innovation management per la
pubblica amministrazione, aziende private,
organizzazioni ed associazioni di categoria.

E' stato project manager in molti progetti di
marketing culturale in Italia e all'estero.

Negli ultimi anni ha ricoperto il ruolo di Broker Culturale
in varie borse italiane
(Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico) ed europee.

Esperto di Heritage Cultural Marketing & Branding per i beni culturali.

Ha sviluppato un progetto identitario sulla Magna Grecia
ed in particolare sui Bronzi di Riace chiamato
"The Corinthian Helmets".

Ha promosso il consorzio pubblico di 10 comuni calabresi chiamato
"Archeo Comuni di Qualità" nella Borsa Mediterranea
del Turismo Archeologico nell' anno 2013.

Insieme alla Amministrazione Comunale di Portigliola (RC)
sta promuovendo il Teatro Greco Romano di Portigliola.

E' stato coinvolto nel mese di febbraio 2015 in un progetto
di cooperazione internazionale culturale con la Palestina
ed in particolare con il Dipartimento Media e Pubbliche Relazioni
del Comune di Betlemme.

INTERESSI
Sin dal 1996, periodo in cui Internet si diffondeva
in modo dirompente e pervasivo in tutti gli strati
del tessuto sociale entrando nelle case degli italiani,
si interessa di questo particolare momento della
società moderna (rito di transizione tra due millenni atomo-bit).
Questo periodo, veniva chiamato la New Economy.

Durante questa fase di mutazione sociale,
a Firenze (1995-2000) approfondisce gli studi
e le ricerche da vero pioniere
della New Economy e rimane affascinato dalle conseguenze
sociali in atto e dall'impatto dirompente
che una simile tecnologia aveva e determinava sulla gente,
iniziando a cambiare stili di vita, comportamenti ed abitudini.

Dagli studi effettuati e dai risultati delle varie
ricerche nell'ambito delle scienze sociali,
Joseph Caristena riconosce in modo inequivocabile che il nuovo millennio non rappresentava la continuità di quello vecchio,
da qui la prima esigenza di immaginare un nuovo linguaggio
"Visual Lyrics Composition".

Si definisce un Visual Lyrics Composer.

*INTERVISTA*

Domanda: Perchè si definisce un Visual Lyrics Composer ?

Risposta:
L'impressionante flusso informativo che ognuno di noi è costretto a subire ogni giorno,determina delle influenze dirette nel processo di apprendimento e memorizzazione a breve e lungo termine nel nostro cervello.
I contenuti trasmessi sono destrutturati, manca il framework (il contesto in cui inserirli),
pertanto il gap (vuoto) ed il lack (assenza) di una strutturata architettura dei contenuti,
creano una deframmentazione del flusso informativo.

Domanda: Perchè parla di contenuti destrutturati ?

Risposta:
Il nuovo millennio non rappresenta la continuità di quello vecchio.
Nel prossimo futuro emergerà l'estrema necessità di far comprendere alle varie
culture del mondo (in modo rapido) l'impressionante flusso informativoche ogni giorno
viene trasmesso con i nuovi media.
Rispetto al passato esiste una dinamicità maggiore dei flussi migratori.
I flussi migratori mondiali sono in costante aumento. Ogni giorno siamo in contatto con
civiltà e popoli sempre nuovi e diversi.
Ma non sempre riusciamo a capire la loro cultura, qualche volta non conosciamo neanche la loro lingua.
Non possiamo neanche pensare di studiare tutte le lingue del mondo.

Da questa semplice premessa risulta evidente che il nuovo millennio richiede un nuovo linguaggio (non una nuova lingua).

L'identita culturale di una comunità, oggi, assume un ruolo strategico di gran lunga ben più
importante rispetto a soli 10 anni addietro.

Definire una strategia di potenziamento della propria identità culturale diventa ormai un imperativo
per rendersi visibili e ancora più importante rendersi facilmente riconoscibile dalle altre nazioni in
una società multietnica e caratterizzato da un pluralismo emergente.

Non si tratta di creare un brand di una nazione o di una comunità locale, (mi vogliono scusare tutti gli
appassionati e studiosi di marketing e comunicazione), qui si tratta di saper veicolare in
modo pervasivo e trasversale tutti gli elementi componenti di un patrimonio immateriale in costante mutazione.

"Per comprendere meglio questo concetto è utile sapere che soggetti di diversa estrazione culturale o
provenienti da diverse zone del globo, hanno reazioni diverse davanti ad uno stesso messaggio culturale".

Definire una strategia avanzata ed innovativa che diventi competitiva in una arena globale, richiede uno
sforzo enorme nel processo di aggregazione filosofica, storica, scientifico, culturale, tecnologico, sociale
e religioso degli elementi e dei contenuti digitali e della loro trasmissione. In questo processo di condivisione
del patrimonio immateriale, viene anche aggiunto un altro fattore, quello di far comprendere alle altre
civiltà del mondo, la propria identità culturale (cultural identity empowerment).

Il patrimonio immateriale non è statico, ma è in continua evoluzione si trova sempre in uno stato liquido
agitato con onde concentriche che si allontano e che si avvicinano al centro in un processo ciclico di
aggregazione e dispersione (culture turbolence).

Un Visual Lyrics Composer deve essere in grado di comporre un Action Plan con una molteplicità di
messaggi culturali che siano comprensibili a tutte le nazioni del mondo. Non si tratta di tradurre un testo
dalla lingua italiana in inglese, ma si tratta di modellare la matrice del messaggio culturale da proporre,
quindi ponendo molta attenzione alla forma, al colore, ai suoni, alla struttura semantica e semiotica, al
contesto da cui viene generato sino al contesto dove è diretto(culture governance),in modo che venga
compreso in modo inequivocabile senza alterazioni e comprensioni distorte (reciprocity of respect for
cultural values - multiculturalism requires mutual respect).

Per avere rispetto nei confronti di una cultura diversa dalla nostra, bisogna inizialmente comprendere tale
cultura in tutti i suoi aspetti.

Quando non si hanno gli elementi necessari per comprendere una nuova cultura, si innesca un lento
ma inesorabile processo di avvitamento interno e di chiusura mentale che porta prima alla intolleranza
e poi nei casi peggiori all'odio.

Per far comprendere agli altri la diversità culturale (driving cultural diversity), bisogna sviluppare un
progetto di integrazione interculturale (in molti paesi che hanno già affrontato il problema della gestione
dei flussi mondiali migratori in entrata come il Canada attuando politiche vincenti come "le politiche di integrazione
multietnica e multiculturali" da non confondere con il modello USA il "melting pot" che invece non ha integrato,
ma bensì disperso ed allontanato dai centri nevralgici del tessuto sociale le comunità insediatosi in quella nazione).

La multiculturalità è un dato di fatto, il concetto descrive la fattuale compresenza di culture diverse entro una società.

Interculturalità descrive invece uno specifico "progetto" di interazione entro le società multiculturali.
In questo ambito ogni popolo interagisce con il proprio patrimonio immateriale.

Da questa premessa, viene evidenziata l'importanza e la necessita di definire una ben articolata strategia di aggregazione
degli elementi antropici, antropologici, sociali, politici e religiosi, che se inserita in un Action Plan culturale incisivo
e ben definito, esiste un alto grado di probabilità che quel messaggio culturale non solo riuscirà a superare
le barriere all'entrata di un audience nazionale, ma una volta compreso ed accettato, viene automaticamente
innescato un processo di contaminazione sociale nazionale, regionale, provinciale e locale, che in breve tempo
determinerà un radicale cambiamento nei modi di pensare, stili di vita, comportamenti ed addirittura atteggiamenti
delle comunità urbane ed extra urbane.
Innescare questo processo significa aumentare lo spessore della stratificazione culturale del patrimonio immateriale
di quella comunità(culture dominance).
Oggi nel mondo in una società connessa (culture connected) detiene il potere chi riesce a intercettare e connettere il
maggior numero di persone, aumentando il proprio audience (audience development) e veicolando
la propria identità culturale.

Nel mondo sono in atto strategie massicce e massive di influenza e dominio culturale.
Joseph Caristena;)
A Visual Lyrics Composer

La Redazione - Cosa è e cosa non è



Cosa non é
Non é una televisione commerciale.
Non é una redazione giornalistica.
Non esistono servizi giornalistici da 3 minuti.
La nostra redazione non é composta da giornalisti.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica, 
in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi
un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

Qualora eventuali video o immagini dovessero violare
eventuali diritti d’autore e/o altri diritti, 
vogliate comunicarcelo e saranno subito rimossi.
E' sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

Email: info [at] exeform [dot] it

Nei nostri programmi web televisivi chiamati "web format"
non esistono presentatori o conduttori,
l'unico protagonista é la persona che vuole raccontare la sua storia.
Esiste la più ampia libertà di espressione.

Questa volta vogliamo essere noi i registi di questo splendido set naturale.

Soltanto chi vive in Calabria può raccontare la Calabria.
Per noi ritrovare una storia autentica, equivale a scoprire l'ennesimo tassello
mancante di un mosaico infinito ancora tutto da ricomporre.  
Una sola esistenza non é sufficiente per capire la Calabria, perciò risulta importante aggregare tutte le storie e tutte le esperienze
dei suoi abitanti. Soltanto una visione multidimensionale di questa realtà può dare una qualche possibilità in più all'osservatore
per scoprire i misteri arcani di questa terra. Il racconto di una storia che proviene da un passato molto lontano, arricchisce la vita
quotidiana di tutti noi, rafforzando la nostra identità perché ci aiuta a capire chi siamo. In questi ultimi anni sono stati scoperti
nuovi siti di archeologia che stanno ridisegnando il corso della storia antica di questa regione. Nuovi siti e scavi di archeologia
forniranno ulteriori prove che dimostreranno la forza di attrazione di questa terra che é stato il baricentro della civiltà mediterranea.
E' in corso un turbolento processo di rivisitazione archeologica e storica delle terre del Sud. Quindi non potrebbe mai esistere un momento
migliore per riscoprire il nostro passato e ripensare il nostro presente (Rethinking Our Society).



Cosa é

La nostra redazione é composta da esperti della comunicazione
digitale che riescano a garantire tutte le fasi della filiera di produzione audio/visiva. Dalla realizzazione dei contenuti digitali
sino alla loro trasmissione online su Internet.  La finalità principale della nostra mission é quella di intercettare nel proprio
territorio siti di interesse culturale, luoghi di transizione culturale ed infine le menti più creative e laboriose che operano
in queste aree, le cui azioni contribuiscono in modo determinante a mantenere allo stato liquido il nostro patrimonio culturale immateriale.
I contenuti audio/visivi vengono realizzati dai nostri esperti.

La nostra redazione intende dare ampio spazio alle storie dei protagonisti dei territori locali.

Tutto questo ma non solo! Grande spazio sarà infatti riservato ai progetti ed alle iniziative finalizzati
alla valorizzazione e promozione dei territori locali e dintorni.
Le nostre telecamere entreranno perciò nei centri storici e nei borghi antichi dei paesi più lontani
alla ricerca di storie autentiche da raccontare al mondo.

Un giorno mi hanno fatto una domanda piuttosto banale: "Esistono già molte (forse troppe...) televisioni commerciali
che mandano in onda sempre le stesse notizie. Chi ha bisogno di una nuova televisione locale ?".

Ho risposto testualmente: "Noi NON siamo una televisione commerciale. Ci occupiamo di trivellazioni.
Siamo alla ricerca di giacimenti intellettuali nascosti da qualche parte sotto questa fitta ed inesplorata vegetazione calabrese.
Non é semplice come si pensa, appare delle volte più semplice percorrere migliaia di km di strade curve e
tortuose che cadono a strapiombo sul mare, che superare le barriere della diffidenza della dignità calabrese".
Ma quando scoprono la sincerità della tua azione, nel loro viso si legge la felicità di chi aveva per molto tempo
aspettato un momento simile. Qui inizia la narrazione, non il semplice racconto. Insieme alle parole vengono mescolate
sentimenti ed emozioni umane. Per noi questa alchimia é già sufficiente per renderci orgogliosi del successo raggiunto.
Ma esiste anche una duplice motivazione che ci spinge ad andare oltre. Vogliamo trasmettere al mondo un messaggio per noi
di vitale importanza. Vogliamo urlare al mondo per dire che la Calabria non é quella che viene raccontata dagli altri.

Ma esiste una Calabria autentica e sincera che risulta ancora incontaminata, quasi fosse sospesa nel tempo e nello spazio.
Voglio approfondire questo concetto per dire che esistono ancora dei valori e principi etici introvabili altrove, come il senso
dell' amicizia che diventa molte volte fratellanza, del senso di appartenenza che diventa un legame ancestrale, arcano e
misterioso con il territorio, oppure come il senso della famiglia che pone la donna al centro rinforzando ancora una volta i
pilastri solidi di una società matriacale che non é mai scomparsa in Calabria. In Calabria non solo esiste la forza di gravità,
ma devono esistere altre forze energetiche che riescono ad attirare e trattenere l'anima in questi territori.
Appena viene abbandonata questa terra, come per magia, si attiva dentro il calabrese un meccanismo misterioso di attrazione fatale
che é direttamente proporzionale alla distanza generata. Pochi sanno che i calabresi che vivono all'estero prima di addormentarsi
dedicano l'ultimo pensiero alla loro terra. Ancora peggio pochi sanno che anche il calabrese anziano che vive all'estero
vive un tormento al solo pensiero che non verrà seppellito nella sua terra d'origine. Con il corpo possono essere ovunque,
ma con il loro spirito in un sol posto.  Altrimenti non si può spiegare come mai non viene abbandonata e dimenticata dai suoi
abitanti un territorio che non riesce ancora a garantire i servizi primari alla sua popolazione all'alba del terzo millennio.
Dimenticate la Calabria ! Ma questo non avviene da millenni.

Anzi questa terra prima divenne la culla delle gloriose civiltà del passato ed ancora oggi
riesce ad affascinare nuovi flussi di popolazioni provenienti sia dal vicino continente africano e sia da quei paesi
oltre il Mar Adriatico.

Troppe volte altri hanno osato raccontare una Calabria non vera, soltanto per secondi fini o per finalità delle
volte sconosciute a gran parte dei cittadini.


Inoltre, siamo ben consapevoli che esistono grandi traguardi già raggiunti
ed istituzionalmente costituiti che rappresentano principi
ispiratori che rafforzano la nostra visione di cittadini consapevoli e moderni.

Sono:

La Costituzione Italiana

Articolo 11 - Libertà di espressione e d'informazione
1. Ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto
include la libertà di opinione e la libertà di ricevere o di comunicare
informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle
autorità pubbliche e senza limiti di frontiera.
2. La libertà dei media e il loro pluralismo sono rispettati.

Art. 21. (comma 1)
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero 
con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani
Articolo 19
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il
diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare,
ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza
riguardo a frontiere.  Carta dei Diritti Fondamentali dell' Unione Europea
Articolo 10 - Libertà di pensiero
Ogni individuo ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di
religione.

La Convenzione di Arhus
La convenzione, in vigore dal 30 ottobre 2001, parte dall'idea che un maggiore coinvolgimento
e una più forte sensibilizzazione dei cittadini nei confronti dei problemi di tipo ambientale conduca
ad un miglioramento della protezione dell'ambiente. Essa intende contribuire a salvaguardare il diritto di ogni individuo,
delle generazioni attuali e di quelle future, di vivere in un ambiente atto ad assicurare la sua salute e il suo benessere.

Per raggiungere tale obiettivo, la convenzione propone di intervenire in tre settori:
a)Assicurare l'accesso del pubblico alle informazioni sull'ambiente detenute dalle autorità pubbliche;
b)Favorire la partecipazione dei cittadini alle attività decisionali aventi effetti sull'ambiente;
c)Estendere le condizioni per l'accesso alla giustizia in materia ambientale.

La Redazione
Joseph Caristena


Per info: Email:    info@exeform.it
Mobile   +39 349 1456195

...